Comunicato SIMPAF del 18 luglio 2019

Viste le notevoli preoccupazioni dei nostri affiliati in merito all’andamento delle trattative per l’ACN della medicina fiscale e alle bozze delle proposte avanzate dalle parti, SIMPAF propone la soluzione di un “doppio binario”, limitato ai medici fiscali della lista speciale ad esaurimento, che eliminerebbe all’istante ogni problema e potenziale contestazione e che porterebbe alla possibilità immediata di firma dell’accordo stesso: ogni medico fiscale di lista verrebbe messo nella condizione di poter scegliere, al momento della sottoscrizione del contratto, se aderire alla nuova convenzione o restare con l’attuale disciplina come da normativa vigente, con il carico di lavoro come previsto dal DM del 2008.

L’atto di indirizzo del 2 agosto 2017 è volto, esplicitamente, ripetendolo più volte, alla stipula delle convenzioni (al plurale, non al singolare) tra l’Inps e le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative della categoria; quindi, la nostra richiesta è assolutamente in linea con quanto previsto dall’atto di indirizzo.